Gli omini al pan di zenzero, conosciuti inoltre come Gingerbread man, sono biscotti natalizi di origine anglosassone a forma di omino, speziati e decorati con glassa di zucchero.
Se avete in casa una formina che li raffigura, non potete non provare questa ricetta, profumata e aromatica. La frolla è croccante e da il meglio si sè quando è abbastanza sottile, quindi non stendetela troppo spessa.
Questa ricetta, inoltre, differisce dal classico pan di zenzero, perchè non contiene cannella, chiodi di garofano e melassa. L'aroma intenso proviene dallo zenzero, sia in polvere che fresco, dallo zucchero muscovado e dallo sciroppo d'acero, che usato caldo, rende l'impasto morbido e setoso.
Inoltre è una ricetta priva di uova.

Per questi omini al pan di zenzero ho scelto una decorazione in pasta di zucchero. Può sembrare un metodo laborioso a causa delle parti molto piccole, ma è ottimo per evitare pasticci irrimediabili se abbiamo poca dimestichezza con la glassa.
Il tocco in più è dato dal pennarello alimentare, che considero un validissimo aiuto se siamo appassionate di dolci decorati, sono bastati dei semplici trattini lungo il bordo dei biscotti per rendere i nostri omini dei bellissimi pupazzi cuciti a mano.

Se come me amate regalare dolci fatti in casa sotto Natale, questi biscotti sono perfetti. Con le dosi della ricetta ne potrete ricavare ben 50, comprate una bella latta porta biscotti e riempitela di omini, decorando solo quelli in superficie.

Buone Feste a tutti voi!

Cliccate sul titolo per leggere la ricetta...


Questa torta al mandarino è semplice e deliziosa, morbida, profumata, l'accoppiata mandorla e mandarino è perfetta per evocare i sapori del Natale.
Se nei giorni di festa volete mettere in tavola un dolce poco elaborato ma d'effetto, questa torta glassata al mandarino è per voi, un perfetto esempio di "comfort food".

Si. Ho anche un albero di mandarini, attualmente è stracarico e a parte fare qualche dono (frutta e verdura bio senza pesticidi, sono i doni più graditi), qualche vasetto di marmellata e del liquore, ho deciso di farci un bel dolce, utilizzandoli tutti, dal succo alla scorza grattugiata, visto che non uso pesticidi è il massimo!
Clicca sul titolo per continuare a leggere...

La Banoffee pie è un dolce anglosassone ormai conosciuto, deve il suo nome all'incrocio dei suoi due ingredienti principali: la banana e il toffee. Stavolta però non avevo affatto voglia di cimentarmi con un'altra pie, ci voleva qualcosa di soffice e gustoso.
Dovevo usare delle banane che erano ormai troppo mature, e in frigo c'era un barattolo di crema toffee francese, regalo portatomi da Parigi, che piangeva dimenticato.
Bene, trasformiamo la Banoffee pie in Banoffee cake!

Questa torta le ha tutte. E' profumatissima e deliziosa, è bellissima ma anche estremamente facile, si prepara in un attimo ed è soffice ed aromatica. La scorza di limone e la noce moscata nell'impasto regalano una sfumatura di sapore in più oltre al più comune binomio banana/vaniglia.
Se avete poco tempo e volete preparare un dolce speciale, questa ricetta è per voi.
Cliccate sul titolo per continuare a leggere.